Archivio per la categoria ‘fantascienza’

Looper

Pubblicato: 5 febbraio 2013 in 7/10, dramma, fantascienza, film
Tag:, ,

I via20130205-081307.jpgggi nel tempo. Uno dei temi più cari agli autori di fantascienza. Ma è ancora possibile scrivere qualcosa di originale che al suo interno parli di un viaggio nel tempo? Forse no, ma quello che è possibile fare è parlare dell’aspetto emozionale di un viaggio nel tempo: riusciamo a convivere con le azioni che abbiamo commesso nel passato? Le rifaremmo uguali? Fino a che punto ci spingeremmo per cambiare il futuro (che per noi è passato)?
Questo film ci prova e ci riesce brillantemente, pur con qualche passaggio un po’ verboso, grazie anche a un Bruce Willis un po’ imbolsito ma azzeccatissimo e a un bimbo di cui sentiremo parlare ancora.
Un film che va visto, anzi che andrà visto o che è stato visto (mi confondo sempre con i tempi verbali quando si parla di viaggio nel tempo), senza aspettarsi un capolavoro.

Voto complessivo 7/10

 

Annunci

ImageIl film più atteso dedicato ai supereroi Marvel è finalmente arrivato nelle sale italiane. Annunciato dagli innumerevoli Easter Eggs presenti in alcuni dei precedenti film, non delude gli appassionati e nemmeno i non appassionati.

Grandi effetti speciali, battute ironiche e divertenti, epiche scene di battaglia e di distruzione, approfondimenti psicologici e personaggi dalla personalità ben delineata rendono il film godibile anche ai non esperti del genere, anche se la trama presuppone un po’ di conoscenze pregresse (degli altri film, non dei fumetti).

Non vogliamo sottolineare la fedeltà alla storia dei fumetti, dato che non è questo a cui aspirano i film ispirati al mondo dei comics, ma vogliamo sottolineare la fedeltà allo spirito dei vari personaggi così come sono stati delineati nei vari film. Capitan America è l’ispiratore, la guida, il super soldato che è super per il coraggio non per la forza; Iron Man è lo scanzonato miliardario, la cui battuta fulminante serve a spezzare la tensione e a non cadere in preda al panico davanti a forze estremamente più grandi e soverchianti; Thor è l’impersonificazione dell’onore a tutti i costi, il dio che deve emendare le colpe dei propri simili. E così via.

Complimenti quindi agli sceneggiatori che hanno saputo costruire un mondo alternativo a quello dei fumetti, ma coerente al suo interno, nei limiti del possibile, rispettando, se non altro nello spirito, quello che è l’obbligo assoluto dei fumetti Marvel: la coerenza interna, la continuity.

E quindi andate a vedere questo film che non vi deluderà, ricordando che HULK SPACCA!

Voto complessivo 8/10

In brightest day, in blackest night,
No evil shall escape my sight

recita l’inizio del giuramento della Lanterna Verde terrestre, tradotto in italiano con un buffo, ma efficace,

Nel giorno più splendente, nella notte più profonda
nessun malvagio sfugga alla mia ronda
 

Il film è fedele allo spirito del fumetto, ma nello stesso tempo lo reinventa, dando la possibilità di essere apprezzato anche a chi non ha mai letto un albo di lanterna verde (cosa non difficile, vista la non eccelsa storia editoriale italiana).
Il film forse pecca di bilanciamento nelle trame, perché sembra che ce ne siano troppe, anche se poi tutte riescono a concludersi in maniera compiuta e interessante. Strano come i due protagonisti, che dovrebbero essere cresciuti insieme e perciò della stessa età, dimostrino un’età molto differente (lei almeno 15 anni meno di lui), però è veramente un peccato veniale (l’unica cosa grave del film è l’orrenda mascherina del protagonista, giustamente presa in giro dai due protagonisti).

Pertanto se vi piacciono la fantascienza e i supereroi non perdete questo film e non state a cercare la versione 3D: il film è stato girato in 2D e processato in post-produzione. Le scene spaziali dei primi minuti sono strabilianti in 3D ma poi il film è piatto come un fumetto… appunto

voto complessivo 7/10

Esiste la possibilità di raccontare qualcosa di nuovo sul pianeta delle scimmie? In fondo si tratta del settimo film dedicato al tema. La risposta è: sì!
Il film racconta l’inizio di tutto, come tutto è cominciato, reinventandolo in chiave moderna (e quindi – indovinate un po’ – interviene la ricerca genetica!).
Gli effetti speciali sono eccezionali, mai dubitiamo di trovarci di fronte a delle vere scimmie, che, per la prima volta nella storia della saga scimmiesca, non sono state realizzate da degli attori truccati e mascherati.
In questo film James Franco è un po’ “gigione”, ma aggiunge quel tocco di sentimento alla storia che la rende persino credibile.

Insomma, sia che siate dei fan della saga, che troveranno un nuovo inizio, sia che non abbiate mai visto un film della serie (il film non è un sequel di qualcosa), andatelo a vedere e vedrete un bel film di fantascienza, in cui la stupidità umana è espressa in molte sfaccettature.

voto complessivo 8/10

Tron Legacy

Pubblicato: 14 gennaio 2011 in 7/10, avventura, azione, fantascienza, film, recensione

Il film è il seguito esplicito di Tron, film degli anni 80 della Disney, che era legato al nascere e al massiccio diffondersi dei videogiochi.ù
Questo sequel riesce a staccarsi dal mondo dei videogiochi (anche se non mancano le citazioni), che ormai nel 2011 non sono più una “novità” ed è capace di creare una nuova meraviglia visiva. A livello di immagini, scene d’azione, visioni, infatti, il film raggiunge livelli elevati.
Peccato per la storia un po’ blanda e a tratti lenta e noiosa, che però si riesce a sopportare grazie alla bellezza delle immagini.
Grandiosa e perfettamente abbinata alle immagini la colonna sonora dei Daft Punk.
Diciamo che si può andare a vedere facendo numerose pause in bagno

voto complessivo 7/10

Misfits

Pubblicato: 11 ottobre 2010 in fantascienza, telefilm, tv

Serie inglese della E4 di cui è stata trasmessa la prima stagione, ma che è stata già rinnovata per una seconda. Seppur breve (la prima stagione è di soli sei episodi, in perfetto stile inglese) è molto particolare e vale la pena di essere vista.
Dotata di una ottima colonna sonora e recitata da giovanissimi attori, quasi di strada, ma molto bravi, Si tratta di una serie quasi di fantascienza, dato che l’inizio sembra quello di un fumetto di supereroi, dato che racconta le origini dei poteri dei protagonisti, ma si sofferma più che altro sul disagio sociale dei protagonisti, poco più che adolescenti e i poteri sono solo un fastidio, come potrebbe essere un brufolo sulla fronte (che, spesso, è fonte di disagio sociale più di molte altre cose…).

Voto complessivo 7/10

Inception

Pubblicato: 30 settembre 2010 in azione, fantascienza, film

Il più atteso, il più pubblicizzato, il più spoilerato film del regista Christopher Nolan, che ha diretto i bellissimi Memento, The Dark Knight, Batman Begins e The Prestige, interpretato tra gli altri da Leonardo Di Caprio, si è rivelato una grossa delusione. Nonostante sia osannato dalla stampa, il film è piuttosto inconsistente; chi è appassionato di fantascienza o di fumetti, lo troverà persino scontato e banale, prevedendo già dalle prime scene quale sarà la (unica) rivelazione finale del film e i più smaliziati arriveranno anche a prevederne la scena finale. La trovata iniziale della storia sa di già visto e già letto e la trama è un po’ senza nerbo. Recitato non molto bene, con (l’altrove bravissimo) Di Caprio che ha una sola espressione per tutto il film.  Il doppiaggio è terribile, soprattutto quello dell’attore giapponese che parla una strana lingua con uno strano accento che lo rende per lo più incomprensibile. La traduzione è pessima, in alcuni punti le frasi sembrano tradotte dal traduttore di Google. Gli effetti speciali? Sarà che ormai nei film abbiamo visto di tutto, ma non mi sono sembrati particolarmente sconvolgenti, ma frutto di un copioso copia e incolla. Insomma, si capisce che il film non mi è piaciuto?

Voto complessivo 4/10