Looper

Pubblicato: 5 febbraio 2013 in 7/10, dramma, fantascienza, film
Tag:, ,

I via20130205-081307.jpgggi nel tempo. Uno dei temi più cari agli autori di fantascienza. Ma è ancora possibile scrivere qualcosa di originale che al suo interno parli di un viaggio nel tempo? Forse no, ma quello che è possibile fare è parlare dell’aspetto emozionale di un viaggio nel tempo: riusciamo a convivere con le azioni che abbiamo commesso nel passato? Le rifaremmo uguali? Fino a che punto ci spingeremmo per cambiare il futuro (che per noi è passato)?
Questo film ci prova e ci riesce brillantemente, pur con qualche passaggio un po’ verboso, grazie anche a un Bruce Willis un po’ imbolsito ma azzeccatissimo e a un bimbo di cui sentiremo parlare ancora.
Un film che va visto, anzi che andrà visto o che è stato visto (mi confondo sempre con i tempi verbali quando si parla di viaggio nel tempo), senza aspettarsi un capolavoro.

Voto complessivo 7/10

 

Annunci
commenti
  1. mamiche ha detto:

    Anche il looper giovane, ossia Jospeh Gordon Lewitt secondo me è interessante, con la sua faccia antica da cinema muto e la sua fisicità rachitica. Insomma, in fondo il film lo ha prodotto (anche) lui, riconosciamogli l’intuizione di aver scelto bene l’assetto per il film. Forse le sopracciglia erano bizzarre, mi sembravano persino cambiassero durante il film. Ma sarà il viaggio nel tempo?
    Concordo comunque con il recensore sul “ne-vale-la-pena”.
    __________

    Un po’ di pseudo-filosofia:
    i viaggi nel tempo rendono il tempo uno spazio entro cui appunto viaggiare, quindi parlano del tempo ma in effetti ne disinnescano il presupposto principale, ossia che sia un flusso in un’unica direzione irreversibile.
    “Unica direzione” sembrerebbe ovviamente un ossimoro, non servendo specificare che c’è una “direzione” se ce n’è un’unica possibile nel mondo reale. Il fatto però che noi diciamo che il tempo “va” in una direzione, è perchè sperimentiamo la sua inversione nella coscienza, con il fenomeno della memoria (fenomeno che, notare prego, di nuovo è rappresentato nel linguaggio con metafore verbali di movimento spaziale). Siccome la nostra coscienza sperimenta sia se stessa (la memoria) sia il mondo (il flusso unidirezionale degli eventi), essa vive in un mondo in effetti in cui si può viaggiare nel tempo.
    Interessante quindi nel film si parli ad un certo punto dell’effetto del viaggio nel tempo sulla memoria dei personaggi.
    Il problema sorge anche sulla possibilità di “raccontare” i viaggi del tempo. Il raccontare è possibile solo se si presuppone una cornice temporale. Non ci sono azioni al di fuori del tempo, l’azione stessa ha un prima e un dopo (se no che azione è?) e non c’è niente da raccontare se non si presuppone un flusso di eventi e il gusto poi di ascoltare un racconto emerge proprio quando esso ci dà la sensazione di un qualche schema generale, che collega gli eventi puntiformi in un disegno più grandioso (e magari anche significativo). Il recensore poi spiritosamente fa emergere la problematica proprio linguistica di declinare i tempi verbali nelle storie dei viaggi nel tempo. Diventa un casino ingestibile.
    MI fa sorridere questo film, come davanti ad un film per bambini. Le trame di questi film sui viaggi nel tempo mi lasciano sempre un po’ insoddisfatto, come davanti ad una finta quadratura del cerchio, ad una fasulla macchina per il “motuum perpetuum”, trovando sempre nella trama qualche semplificazione che la tiene insieme, e che fa rientrare il tempo non-spaziale e irreversibile necessario al racconto per tenere insieme un ordito altrimenti fluttuante e irrisolvibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...