Archivio per la categoria ‘grottesco’

 

SpoilsSi tratta di una miniserie che fa la parodia alle miniserie. Surreale, con una recitazione volutamente esagerata, con una trama improbabile senza molto senso logico, con scenari finti in maniera evidente, con manichini al posto di un paio di attori, riesce a prendere in giro gli sceneggiati americani degli anni passati, strappando un sorriso senza riuscire, però, ad essere esilarante.

Si tratta dunque di un interessante esperimento, soprattutto per quanto riguarda la prova dei bravissimi e famosissimi attori (Tobey McGuire e Tim Robbins tra gli altri), che spesso hanno delle battute lunghissime, dei sontuosi dialoghi che fanno apprezzare la loro abilità recitativa.

Insomma più che la storia, la serie intrattiene per la recitazione, più che uno scimmiottamento del genere si tratta forse di una messa in ridicolo della recitazione esagerata e fuori contesto, che, purtroppo, troviamo in molti sceneggiati italiani contemporanei.

Vale la pena di vedere questo esperimento, anche perché sono solo sei puntate di 30 minuti ciascuna, per passare tre ore con un sorriso sulle labbra, apprezzando anche la scenografia studiatissima.

Voto complessivo 7/10

Kill me please

Pubblicato: 4 novembre 2010 in 8/10, brivido, film, grottesco

Presentato in anteprima al festival del film di Roma 2010, si tratta di un film belga dal cui titolo si può già capire di che cosa parli. Senza svelare troppo della trama, possiamo dire che si tratta di un film in cui le persone, appunto, chiedono di essere uccise dolcemente. L’apertura del film è in una clinica e quindi ci si aspetterebe un clima asettico, una presa di posizione sull’eutanasia o cose di questo genere.
Invece…
Il film diventa quasi subito altamente grottesco e surreale (avete presente Delicatessen?), pur rimanendo nero (d’altronde non è a colori) e a tratti violento.
La gente in sala rideva stupita e compiaciuta e ha applaudito a più riprese.
E io l’ho trovato un film geniale!

Voto complessivo 8/10